Vai al contenuto
Historia del lúpulo en España | Install Beer

Storia del luppolo in Spagna

Non è fino al Medioevo che troviamo il primo documento in cui compare il luppolo nella penisola iberica. Dobbiamo tornare al XV secolo. All'interno della Cattedrale di León, nella cappella dell'Apostolo Santiago, opera di Juan de Badajoz, compare la prima rappresentazione del luppolo in Spagna. Si tratta di un fregio decorato con fiori di luppolo, conseguenza dei rapporti tra Castiglia e Fiandre dove era comune la coltivazione del luppolo. Non è un caso che, fino ad oggi,León è la provincia in cui vengono coltivati 99 luppoli nazionalil.

La coltivazione più diffusa iniziò nel 1861 per mano del Marchese de Murrieta, che assegnò diversi ettari a questa coltura nella sua fattoria di Riojan a Ygay. Tuttavia, non sarà fino a quando1915 quando inizia la produzione per scopi commerciali nella Stazione Agricola Sperimentale di La Coruña ea Betanzos. A loro volta, i test sono stati effettuati a Navarra, Vizcaya e Granada.

Historia Lupulo

Successivamente, durante il dopoguerra spagnolo e la seconda guerra mondiale, i birrifici hanno avuto problemi con l'approvvigionamento di luppolo perché le importazioni erano paralizzate. Più tardi, è stato emanato in1945 un decreto che prevede la promozione della coltivazione tramite concessione amministrativa che ricade sulla S.A. Spagnolo per la promozione del luppolo, composto praticamente da tutti i birrifici esistenti nel paese in questo momento.

Quindici anni dopo la sua costituzione, l'obiettivo iniziale di fornire il luppolo al settore della birra nazionale fu raggiunto e la coltivazione si concentrò nelle province di León, Asturie e La Coruña. Poi, negli anni '70, la coltivazione del luppolo divenne popolare in varie regioni di León, in particolare la Ribera del Órbigo. Questo boom si spiega perché ha garantito il reddito, da allorale fabbriche di birra contraggono la produzione con diversi anni di anticipo.

Historia Lupulo

Nel 1986, con l'incorporazione della Spagna nell'Unione Europea, fu rilasciata l'importazione del luppolo, così che il ruolo di S.A. Española de Fomento del Lupulo, diventando una società commerciale che stabilisce i suoi obiettivi di acquisto in base alle esigenze degli azionisti. A quel tempo, anche le società di trasformazione del luppolo furono create in Spagna. Dopo alcuni anni cresce l'interesse dei clienti per le varietà che non vengono prodotte nel nostro Paese. Nel 1992 la S.A. Española de Fomento del Lupulo inizia un nuovo periodo avviando un progetto di ricerca, che culmina nel 1996 con il programma di riconversione varietale delle specialità.Le varietà H-3 e H-7 sono state cambiate in Nugget e Magnum.

È il risultato di questa riconversione quandol'industria dà la priorità al contenuto di qualità degli acidi alfa rispetto alla quantità in kg di fiorilor). A questo punto, i macchinari del processo di invecchiamento dei produttori, principalmente gli essiccatori, limitano la competitività del settore.

Historia Lupulo

Nel 2007 è stato realizzato un nuovo impianto di lavorazione a Villanueva del Carrizo che concentra tutta la coltivazione della zona. Il nuovo impianto contribuisce a migliorare la conservazione del luppolo spagnolo. Conun investimento di 1,2 milioni di euro e una superficie di oltre 3.000 mDue, il nuovo edificio ospita moderne celle frigorifere e un'area di controllo del confezionamento, che contribuiscono alla commercializzazione di una materia prima di qualità superiore, aggiungendo un notevole valore al prodotto finale.

Dal 2015,Hopsteiner rileva l'azienda. La multinazionale ha introdotto nuove varietà di luppolo e il rinnovo dei sistemi di selezione, essiccazione e confezionamento al fine di aumentare la competitività del settore spagnolo.l.

Historia Lupulo

Articolo precedente Che cosa sono un Micro IPA e un Nano IPA?
Prossimo articolo Come riconoscere le varietà di luppolo nella birra?